Tumore prostata
Genitourinary Cancars Symposium
Tumore Vescica
Tumore rene

Predisposizione degli uomini alla contraccezione maschile in quattro continenti


La ricerca potrebbe rendere disponibile entro 5 anni un valido contraccettivo ormonale maschile.

Non si conosce tuttavia quali siano nei diversi Paesi la conoscenza di base, le esigenze e la predisposizione degli uomini ad accettare questo tipo di contraccezione.

Un gruppo di ricercatori tedeschi si è proposto di valutare questo aspetto in più di 9000 uomini tra i 18 ed i 50 anni d'età, in 9 Paesi in quattro diversi continenti nel corso del 2002.

Il 50-83% degli intervistati utilizzava correntemente un metodo contraccettivo, ed il 55-81,5% ha riferito che la scelta del metodo veniva effettuata in accordo con la partner.

L’accettabilità generale di una contraccezione ormonale maschile era alta ( >55% ) con un 28,5-71,4% dei partecipanti delle varie nazionalità che esprimeva il desiderio di utilizzare tale metodo.

Questo studio è giunto alla conclusione che la contraccezione maschile sembra essere generalmente ben accettata dagli uomini, ma il desiderio di utilizzarla varia largamente nei diversi gruppi di popolazione.
Per questo motivo le specifiche caratteristiche ed il profilo di ogni futuro contraccettivo maschile dovrà essere attentamente valutato per stabilire la sua accettabilità sia da parte degli uomini, che da parte delle donne. ( Xagena2005 )

Heinemann K et al. Hum Reprod 2005 20: 549-556

Fiorenza Lagona, Specialista in Ginecologia, Milano

Uro2005


Indietro