Tumore rene
Tumore Vescica
EAU17
Tumore prostata

Eiaculazione prematura: la Paroxetina da preferire al Tramadolo


L’eiacualzione prematura è il più comune disturbo sessuale maschile, e i dati sul trattamento sono discordanti. La Paroxetina ( Seroxat ) e il Tramadolo ( Contramal ) sono ritenuti farmaci efficaci nel trattamento dell’eiaculazione prematura.

E’ stata esaminata l’efficacia della Paroxetina, assunta nell’arco della giornata, nei confronti del Tramadolo, assunto alla domanda, in questa disfunzione sessuale.
La valutazione dell’efficacia è avvenuta attraverso due indici, IELT ( tempo di latenza eiaculatoria intravaginale ) e AIPE ( arabic index of premature ejaculation ).

Hanno preso parte allo studio 35 pazienti con eiaculazione prematura di lungo periodo, assegnati in modo casuale a ricevere Tramadolo al momento del bisogno o Paroxetina per l’intera giornata.

Prima del passaggio ( cross-over ) all’altro farmaco è stato effettuato un periodo di wash-out di 2 settimane.

A 6 settimane, il Tramadolo e la Paroxetina hanno aumentato l’indice IELT in modo significativo, rispettivamente, da 7 a 11 volte, rispetto al basale.

Dopo 12 settimane, un declino dell’indice IELT a 5 volte è stato riscontrato nel gruppo Tramadolo, mentre un ulteriore aumento a 22 volte è stato registrato per la Paroxetina, rispetto al basale ( p minore di 0.05 ).

Il Tramadolo ha migliorato il punteggio dell’indice AIPE dopo 6 settimane ma non dopo 12 settimane, verso il basale, mentre la Paroxetina ha migliorato l’indice AIPE sia dopo 6 settimane sia dopo 12, sempre rispetto al basale ( p minore di 0.05 ).

In conclusione, il trattamento dell’eiaculazione prematura con Paroxetina per l’intero giorno è risultato più efficace rispetto al Tramadolo, assunto al momento della necessità.
Il Tramadolo non è raccomandato come trattamento di lungo periodo nell’eiaculazione prematura. ( Xagena2010 )

Alghobary M et al, J Sex Med 2010; Epub ahead of print


Uro2010 Farma2010




Indietro