Tumore Vescica
Tumore prostata
Tumore rene
Genitourinary Cancars Symposium

Efficacia della Dapoxetina nel trattamento della eiaculazione precoce


Uno studio, coordinato da Ricercatori della University of Minnesota, negli Stati Uniti, ha valutato l’efficacia della Dapoxetina nel trattamento dell’eiaculazione precoce.

Lo studio prospettico della durata di 12 settimane, controllato con placebo, ha arruolato uomini con eiaculazione precoce da moderata a grave, con stabili relazioni eterosessuali.

Un totale di 870 pazienti ha assunto placebo ed 874 Dapoxetina 30mg ed 870 Dapoxetina 60mg, a richiesta, 1-3 ore prima di un’attività sessuale.

L’end point primario era rappresentato dal tempo di latenza dell’eiaculazione intravaginale.

Hanno completato lo studio 1958 pazienti.

La Dapoxetina ha prolungato in modo significativo il tempo di latenza dell’eiaculazione intravaginale ( p < 0.0001, tutti i dosaggi versus placebo ).

Il tempo medio di latenza dell’eiaculazione basale era 0.90, 0.92 e 0.91 minuti; alla 12.a settimana è stato di 1.75 per il placebo, 2.78 per la Dapoxetina 30mg e 3.32 minuti per la Dapoxetina 60mg.

Entrambi i dosaggi di Dapoxetina sono risultati efficaci già alla prima somministrazione.

Reazioni avverse comuni sono state: nausea ( 8.7% per Dapoxetina 30mg e 20.1% per Dapoxetina 60mg ), diarrea ( 3.9% e 6.8% ), cefalea ( 5.9% e 6.8% ) e capogiri ( 3% e 6.2% ). ( Xagena2006 )

Pryor JL et al, Lancet 2006; 368: 929-937


Uro2006 Farma2006




Indietro